Risparmio energetico: l’invio dei dati all’ENEA

risparmio energetico

Risparmio energetico: l’invio dei dati all’ENEA

Hai ristrutturato casa e hai intenzione di richiedere il Bonus Ristrutturazioni? Bene allora devi sapere che a breve sarà online il nuovo sito dell’ENEA al quale dovrai trasmettere tutti i dati per l’ottenimento del BONUS, ma SOLO nel caso in cui siano state adottate tecnologie atte all’ottenimento di RISPARMIO ENERGETICO.
Ma vediamo assieme di cosa si tratta nello specifico.

Risparmio energetico: obbligatoria la trasmissione dei dati all’ENEA

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto l’invio telematico all’ENEA di tutta la documentazione che da accesso all’ottenimento del BONUS RISTRUTTURAZIONE del 50% per tutti quegli interventi edilizi che prevedano un qualche risparmio energetico.

Se da un lato l’obiettivo dichiarato di monitorare lo stato del patrimonio edilizio nazionale sembra avere un qualche senso, dall’altro, senza un Piano Energetico Nazionale, la cosa si configura a tutti gli effetti come l’ennesima e fastidiosa attività burocratica apparentemente priva di senso!
Non mi voglio dilungare troppo circa la questione burocratica, che già meriterebbe un articolo; quanto piuttosto soffermarmi su una serie di fatti:
1) ENEA è lo stesso ente che ha gestito tutta l’attività di monitoraggio per l’erogazione degli incentivi di cui al famigerato “Conto ENERGIA” tra il 2008 e il 2012.
2) ENEA è lo stesso ente che con il GSE gridava al collasso della rete elettrica nazionale quando il 26 giugno del 2011 il costo dell’energia da fonti rinnovabili raggiunse il punto di pareggio con quello da fonti fossili
3) Fu proprio nel 2011 si decise deliberatamente di distruggere un intero comparto economico: il green italiano chiuse i battenti.

mutuo-green

In una nota dell’ENEA si legge che all’ente devono essere inviate obbligatoriamente tutte le informazioni/comunicazioni per gli interventi di ristrutturazione edilizia SOLO se esse comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo di fonti rinnovabili: quindi è evidente che l’interesse non è il monitoraggio finalizzato ad una seria pianificazione energetica nazionale.
Nessun analista farebbe i conti con un quadro di dati “monco”!! Non vi pare? Peccherò, ma credo di non sbagliare di molto: non si vorrà ancora una volta camuffare le attività di monitoraggio del risparmio energetico e di installazione delle rinnovabili per “calmierarle” in caso di necessità oligarchica?

 

Risparmio energetico: 90 gg per inviare i dati

Entro quando vanno inviati i dati all’ENEA? Entro 90 giorni dalla dichiarazione di fine lavori e comunque entro 90 giorni dalla messa online del sito dell’ente (28 agosto 2018).
Maggiori informazioni sui dettagli operativi saranno definiti e pubblicati proprio sul portale/sito.

 

In Casa Real Estate Contatti

LINK UTILI:

Per l’invio dei dati relativi all’anno 2018 potete cliccare sul questo link: finanziaria2018.enea.it

PER MAGGIORI INFORMAZIONI VISITA IL SITO DELL’ENEA: http://www.acs.enea.it/

 

bonus fiscali e bonus mobili

You don't have permission to register